La signora delle camelie, di A. Dumas

Articolo tratto da L’Histoire par l’image

Traduzione di Cindy Stefani

 

Chi si nasconde dietro il noto personaggio del romanzo La signora delle camelie di A. Dumas?

 

220px-MarieDuplessisMarie Duplessis, musa ispiratrice

Il disegno all’acquerello del pittore Camille Roqueplan ritrae Marie Duplessis, probabilmente la prima grande cortigiana del XIX secolo, il prototipo dell’ideale femminile della generazione romantica, una donna bella, slanciata, diafana, misteriosa e all’apparenza fragile. Scalò i vertici della prostituzione in tempo record, passando in pochi mesi dalla miseria alla fortuna. Tuttavia soffriva di una malattia ai polmoni simile alla tubercolosi, la tisi, connotata nel XIX secolo come malattia venerea: morì il 3 febbraio 1847 a soli 23 anni.

pop20picaFu proprio il suo tragico destino ad impressionare gli animi e consacrarla alla posterità. Un soggetto prezioso per il suo vecchio amante, Alexandre Dumas figlio, colui che Maria chiamava teneramente Adet. Avevano vissuto una storia d’amore tormentata tra il settembre del 1844 e l’agosto del 1845. Quando Dumas viene a conoscenza della morte della cortigiana il 10 febbraio 1847, si reca all’asta dei beni posseduti dalla sua amata e ritrova dei ricordi nel suo appartamento. Desolato, redige un poema ispirato alla giovane donna, rintracciabile nella sua raccolta di Péchés de jeunesse. La relazione che ebbe con lei ispirò in seguito la stesura del romanzo La Signora delle camelie, scritto soltanto dieci mesi dopo la scomparsa della donna. Marie Duplessis giocò così il ruolo di musa e favorì la creazione del personaggio di Marguerite Gautier, così come il suo amante, Armand Duval, nato dall’unione di Dumas figlio stesso e del conte Edouard de Perrégaux.

“…pensavo che Dio fosse stato generoso con lei, poiché aveva permesso che essa non arrivasse al solito castigo, consentendole di morire nel lusso e nel pieno della bellezza, senza farle provare la vecchiaia, che è la prima morte delle cortigiane.”

Trovate il profilo di questo personaggio storico anche in: Cortigiane. Sedici donne fatali dell’Ottocento, di Giuseppe Scaraffia, Mondadori.

Annunci


Categorie:articoli

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: