I libri che ci sono piaciuti a dicembre

Questo mese apriamo la newsletter con una graphic novel a tema letterario. Mai autore ha ispirato tanta repulsione negli studenti – escluso il povero Manzoni – di Giovanni Verga, e in particolare tutti noi ricordiamo almeno una lettura di Rosso Malpelo, vero evergreen delle scuole medie e superiori insieme ai Malavoglia.

rosso_malpelo_78646La novella di Verga qui è adatta a graphic dai bravi colleghi della Kleiner Flug, casa editrice che propone adattamenti a fumetti di biografie, viaggi e opere letterarie. Noi, per dire, abbiamo già testato Moby Dick, La maschera della Morte RossaGalileo Galilei, L’ultimo viaggio dell’Endurance e non siamo mai rimasti delusi… quindi andate a dare un’occhiata!

La (triste) storia di Rosso Malpelo la conoscete tutti… ragazzo schernito per i suoi capelli rossi, lavoratore in una cava insieme al padre (ucciso da una frana), allontanato anche dalla madre e dalla sorella, con un ragazzo zoppo come unico amico (presto morto di tisi), ricordato come un fantasma tra le gallerie dentro le quali scompare… l’adattamento della Kleiner Flug – con ottimi dialoghi e belle tavole dai toni predominanti del rosso e della terra – fa tutto quello che deve fare, ovvero racconta il succo della storia: l’emarginazione e la povertà nelle classi disagiate, ma anche quei guizzi di ribellione e rabbia di Rosso Malpelo (“torvo, ringhioso e selvatico”) che si possono finalmente apprezzare dopo anni di giusta depurazione dalle analisi sul narratore omodiegetico e le proposizioni consecutive che ci propinavano a dodici anni.

Noi diamo a Rosso Malpelo – e in generale al progetto della Kleiner, che ci convince molto – un bel 8/10, e speriamo di leggere presto nuovi titoli.

 

La seconda graphic novel del mese è Anita Garibaldi, pubblicata dai tipi di VerbaVolant – piccola casa editrice di Siracusa con una collana, Nebulae, dedicata agli illustrati.

garibaldiSe Rosso Malpelo non ha bisogno di presentazione qualche approfondimento lo merita Anita Garibaldi, che nei libri di storia compare giusto giusto di sfuggita accanto al marito condottiero e giramondo. La graphic approfondisce poco le già celebri vicende del celebre marito e racconta piuttosto la gioventù di Anita nell’impero brasiliano in piena rivoluzione. A quanto pare Anita non era solo una donna di infinita pazienza – sia con il primo marito (misteriosamente sparito) che con il secondo, ma anche una femminista e combattente ante litteram, in azione per mare e per terra come un’eroina salgariana.

Le tavole in bianco e nero e la semplicità del tratto non convincono del tutto, ma Anita Garibaldi resta una bella lettura per la vivacità di Anita stessa e dell’adattamento storico, con una bella prefazione e postfazione di approfondimento.

Un 7/10, e restiamo in attesa di altre novità della VerbaVolant.

 

Seguono due illustrati per bambini a tema maternità – che sotto Natale fa sempre piacere sapere cosa regalare alle mamme in attesa…

panceLa prima è Tutte le pance del mondo di Lucia Scuderi (Donzelli). “Hai un cucciolo nella pancia?” ripete il bambino a 24 animali diversi, e di volta in volta si scoprono curiosità sulle mamme canguro che partoriscono cuccioli piccoli come una ciliegia, piccoli ippopotami che riposano sulla schiena della mamma, cuccioli di leone che prendono il latte da più mamme e così via…

Una lettura davvero molto gradevole, con un ritmo ripetitivo che piace ai più piccoli e approfondimenti scientifici.

Adatto dai 6 ai 10 anni, e particolarmente indicato nella tremenda fase dei “perché” o se è in arrivo un altro bambino.

 

mammaNel pancione della mamma (Lapis) è invece la storia – delicata e semplice – di Nico che aspetta una sorellina, la sorellina si trova – appunto – nella pancia della mamma, e lì nuota, usa il boccaglio, le pinne, gioca con le conchiglie e le stelle marine. O così ovviamente immagina Nico.

Libretto molto carino – cartonato e molto resistente (la resistenza è particolarmente utile nei libretti per bambini) con belle illustrazioni acquarello.

Indicato dai 3 anni, anche qui con particolare attenzione ai bambini in attesa di fratellini/sorelline.

 

racconti-350x534Passando alla narrativa, proponiamo invece una bella raccolta di racconti a tema Natale, Racconti di Natale, appunto, a cura di Carmine Treanni (Edizioni CentoAutori). Nella raccolta compaiono opere di Carlo Collodi, Grazia Deledda, Guy de Maupassant, Luigi Pirandello e Matilde Serao.

Treanni ci spiega che, pressapoco a partire da Dickens, il racconto a tema Natale è diventato una sorta di genere letterario a se stante, nel segno di una letteratura che comincia a diventare di consumo (giornali, strenne, almanacchi, ecc.). E in quanto genere comprende soprattutto storie brevi, anche se non sono rari i romanzi.

Belli in particolare i due racconti di Maupassant che rimandano a un territorio che sta ai confini tra realtà e grottesco, tra sacro e profano.

Un libro da assaporare davanti a un camino con una tazza bollente tra le mani.

 
Rimanendo infine in tema paesaggi invernali e freddi, non potevamo non segnalarvi il romanzo di Claudie Gallay, Dove si infrangono le onde (Bompiani).onde Un’opera che svela un rapporto intimo con il mare, i suoi capricci e le sue leggende, e costruisce una fitta rete di relazioni psicologiche e affettive tra i personaggi, sullo sfondo del mare del Nord. La protagonista, un’ornitologa arrivata in paese per ragioni di lavoro, incontra un ex poliziotto, uomo solitario e tenebroso, che scopriamo essere ossessionato dai ricordi della sua infanzia in quei luoghi: ha perso infatti i genitori e il fratello in un naufragio. E il blu profondo del mare nei giorni di tempesta sembra volergli restituire qualcosa. Vuole andare a fondo, immergersi nell’omertà degli abitanti del luogo, scoprire il passato che tutti sembrano voler dimenticare.

Belli i paesaggi selvaggi della Normandia, che l’autrice dipinge sulla pagina come un pittore Romantico; si caricano di significati simbolici. Quasi tutti i personaggi sono dei “diversi”, folli e a loro modo sensati. Forse la trama perde un po’ nella seconda parte del libro ma compensano l’atmosfera e la tensione psicologica. Un mistero da svelare pagina dopo pagina, lasciandosi travolgere dalle mareggiate.

 

 

 

Annunci


Categorie:articoli, lezioni free, Uncategorized

Tag:, , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: