I libri che ci sono piaciuti questo mese e alcune anticipazioni

said_eseIl primo libro che vi segnaliamo è Brevi incontri con il nemico di Saïd Sayrafiezadeh (Codice Edizioni).

Ci piace perché è una raccolta di racconti (e noi per i racconti abbiamo un debole), perché racconta l’America del 24/7, ovvero quella dei lavoratori a basso costo costretti a produrre 24 ore su 24 per i consumatori fuori orario, magari tra molestie ed echi di guerra… sono i commessi di Walmart, di Amazon, dei fast food, eredi della classe povera di Carver.

Ci piace anche per il leggero sfondo distopico, con echi di grossi scioperi e guerre vicine, come se Sayrafiezadeh raccontasse l’America da qui a qualche anno.

 

liberti_isignoridelcibo_3d

La nostra seconda uscita è I signori del cibo. Viaggio nell’industria alimentare che sta distruggendo il pianeta di Stefano Liberti (minimum fax).

Ci piace perché segue la filiera completa di quattro prodotti alimentati di ampio consumo (solo quattro): la carne di maiale, la soia, il tonno in scatola e il pomodoro concentrato. Ci piace perché siamo tutti intontiti da Masterchef, dalla ristorazione diventata intrattenimento televisivo e dalla retorica del lavoro contadino; ma seguire questi quattro prodotti basta per capire come funziona l’industria del cibo, e come potrebbe funzionare meglio. Ci piace perché questo non è un libro moralistico (vegetariani sì, no, spesa a chilometro zero ecc) e perché Stefano Liberti è una garanzia di serietà e buon giornalismo (leggete anche A Sud di Lampedusa. Cinque anni di viaggi sulle rotte dei migranti).

978880622616gra

 

Ultima segnalazione: Le ragazze di Emma Cline (Einaudi Stile Libero).

Il successo di Emma Cline è la dimostrazione che, ogni tanto, le classifiche e i casi letterari premiano la qualità. Le ragazze ci piace innanzitutto perché ci riporta con rara abilità dentro l’adolescenza, dentro quell’insieme di dolori, frustrazioni e slanci che solo qualche anno dopo sarebbero incomprensibili e impossibili. Ci piace perché dell’adolescenza femminile, una volta tanto, viene raccontata la rabbia profonda. Ci piace per le atmosfere anni Sessanta e perché è stato tradotto da Martina Testa, che la narrativa americana la conosce come pochi.

 

Alcune anticipazioni!

Tenete il portafoglio pronto per le prossime uscite di fine ottobre/novembre.

È in arrivo la bellissima Odissea per ragazzi raccontata da Carola Susani e illustrata da Lucia Scuderi (laNuovafrontiera).

A novembre arriva Gli allegri compari, un classico di Stevenson riproposto da Nutrimenti. Ambientazione marina, naufragi e superstizioni.

 

 

 

Annunci


Categorie:articoli, Le segnalazioni del mese

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: