Halloween: i nostri consigli cinematografici e di lettura

Festa popolarissima in America, Halloween sta lentamente prendendo piede anche in Italia. Non possiamo ancora bearci di scegliere il più bel travestimento horror da sfoggiare nel quartiere, ma si può trovare qualche festa a tema e, soprattutto, nessuno vieta di organizzare una serata di film tra amici o di letture del terrore.

Qui sotto qualche dritta.

foto_1Soprattutto per chi è cresciuto negli anni ’90 non c’è babau che fa più paura di Freddy Kruger: cappellaccio, maglietta a righe e guanto con gli artigli. È da poco venuto a mancare il papà di Freddy, il regista Wes Craven, che negli anni ’70 e ’80 contribuì a rilanciare il genere e a mandare in pensione i vecchi mostri Hammer. Se state programmando una serata tra amici la serie di Nightmare merita sicuramente, come merita di essere riscoperta tutta la produzione di questo virtuoso regista.

Non c’è miglior modo di farlo che leggendo Wes Craven. L’artigianato della paura, pubblicato da Lindau. Un libro per veri fan, che dà ragione di tutta la produzione craveriana e che soprattutto la inserisce nei cambiamenti sociali e culturali dell’America dal Vietnam al nuovo millennio.

Non solo Freddy, dunque. Volete qualche titolo? Le colline hanno gli occhi (il male è in seno alla famiglia, ragazzi), il disturbantissimo L’ultima casa a sinistra, e il metacinematografico Scream. Ciao, Wes.

foto_2Se non vi basta Wes ma volete scavare nel barile in cerca di capolavori e vere chicche da riscoprire vi segnaliamo Guida al cinema horror della Odoya. Tutto (ma proprio tutto) il cinema della New Horror dagli anni ’70 a oggi. Trentuno temi per trentuno capitoli ricchi di approfondimenti e percorsi tra “demoni”, “orrori marini”, “videogiochi” e compagnia bella. Buona visione.

I nostri consigli per Halloween:

  • La notte delle streghe, di John Carpenter. In alternativa c’è il newquel Halloween – The Beginning. Sì, ci piace vincere facile;
  • La vendetta di Halloween, di Michael Dougherty. Un bel cast in un film poco conosciuto.
  • Vi piacciono i fantasmi? Provate le atmosfere della Louisiana con il bel The Skeleton Key;
  • Vi piacciono le case infestate? Se non l’avete visto non potete perdere The Others di Alejandro Amenábar, altrimenti ripiegate su The Orphanage di Juan Antonio Bayona. Gli spagnoli ci regalano sempre grandi soddisfazioni;
  • Siete alla ricerca di un buon horror all’italiana? Difficile ma non impossibile. Assolutamente da vedere Oltre il guado (Across the river) di Lorenzo Bianchini.

foto_3Se invece siete in cerca di un buon libro da leggere di sera, sulla poltrona, con le luci basse e una tisana sul tavolino, ecco i nostri consigli:

  • Iniziamo con il nostrano Eraldo Baldini, autore di gotico rurale e non solo. Per l’occasione sono da leggere Gotico rurale e Bambini, ragni e altri predatori (Einaudi);
  • Nei giorni che i morti ritornano, bel saggio antropologico del sopracitato Eraldo Baldini e di Giuseppe Bellosi (Einaudi);
  • Racconti di Halloween. Per non dormire questa notte; Poe, Lovecraft, Matheson e illustri colleghi in una bella racconta che soddisfa anche i più difficili (Einaudi);
  • Se pensate che l’horror sia solo una cosa da anglosassoni leggete la russa Anna Starobinec. Dopo L’età inquieta non guarderete più le formiche nello stesso modo.
  • Ultimo consiglio: affidatevi ai specialisti della Dunwich e della Nero Press, troverete sicuramente qualcosa per i vostri gusti.

Buona lettura di Ognissanti.

Annunci


Categorie:articoli

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: